martedì 30 settembre 2014

il progetto della BCE sull'Italia si sta compiendo

La riforma delle pensioni, se non è la madre delle battaglie è una delle più potenti  battaglie della guerra che la BCE ha dichiarato in Italia contro i diritti dei lavoratori (a quando l’azzeramento della pensione di  reversibilità?).
La riforma delle pensioni NON ha visto l’opposizione dei sindacati collusi e concertativi perché vi avevano visto con l’innalzamento dell’età una ricca speculazione sui fondi pensione da loro gestiti: più contributi dagli iscritti, più contributi nei fondi pensione, più lontano era il giorno in cui dovevano la liquidazione, più corto era il vitalizio casomai una moglie o un marito fosse sopravvissuto al coniuge, se poi crepavano tutti e due era "grasso che colava".
Dal canto suo, invece, confindustria protestava in quanto rimproverava al governo di essersi tolto dalle scatole i futuri pensionati  ma di averli scaricati a loro, costretti a mantenere al lavoro vecchi e incatarrati lavoratori che costavano tanto ma non rendevano niente.
a questo punto il governo promise a confindustria la possibilità di potere licenziare tranquillamente i lavoratori con qualsiasi scusa.
Ma il sindacato colluso e concertativo non ci stette, con uno scatto d’orgoglio s’infuriò e protestò <giammai toglierete l’art.18, dovrete passare sul nostro cadavere!!> andarono gridando per la paura di perdere i loro polli.
Ma il bimbominchia renzusconi sapeva come prenderli e ricattarli. li minacciò che anche la metà del TFR del lavoro privato sarebbe andato nelle tasche dei lavoratori (allo scopo di avviare economia con i soldi dei lavoratori, fargli pagare anche le tasse, fargli perdere gli assegni familiari e gli 80 euro, e per non pagare gli interessi sul tfr).
Loro malgrado, i collusi e concertativi davanti a questo ricatto dovettero scendere a miti consigli e … come per magia, dal cilindro del bimbominchia renzusconi uscì la soluzione che accontentò i collusi: state tranquilli - tuonò il bimbominchia - a voi darò per legge la responsabilità di tutte le trattative (?) sindacali in Italia, così da recuperare qualcosina come iscritti ma a patto di non rompere più con gli scioperi.

Ed è così che vissero felici e contenti, i lecchini, i servi e i padroni. ..a già, e poi ci sono gli schiavi …